Stampa

«DONNE DIACONO: Un ministero im-possibile?»: dalla giornata di studio di Vicenza

donnediaconoUn’ interessantissima giornata di studio su invito si è svolta sabato 29 ottobre a Vicenza.
Presenti più di 200 persone, tra teologi e teologhe, suore, preti, diaconi, donne consacrate totalmente dedicate al servizio pastorale nelle diocesi di appartenenza, laici e laiche; provenienti da tutte le regioni italiane e non solo. Tra tutti, un’appartenente all’attuale commissione di studio voluta da papa Francesco per studiare il tema e una delle superiori generali presenti quando al papa stesso è stata rivolta esplicitamente la domanda circa la possibilità di riaprire la questione dell’apertura alle donne del diaconato permanente, perché le tante donne che, di fatto, si trovano – per carisma e vocazione - ad esercitare funzioni ecclesiali estremamente significative all’interno delle comunità, possano ottenere dalla Chiesa stessa un “riconoscimento” pubblico e istituzionale. Riconoscimento che conferisca loro diritto di parola “autorevole” e pubblica all’interno della Chiesa e le renda istituzionalmente partecipi di un ruolo di effettiva corresponsabilità nelle sedi decisionali.
Un’esperienza davvero intensa e vivace, ricca di interventi, di narrazioni di esperienze e di urgenti domande aperte, suscitate dagli interventi dei relatori.

Leggi tutto...

Stampa

Echi dal Giubileo dei ragazzi

 Nei giorni 23-25 aprile si è svolto a Roma il Giubileo dei ragazzi. Abbiamo raccolto alcuni echi tra i partecipantigibileo stadio

Quale volto di misericordia ti ha consegnato questo pellegrinaggio attraverso le testimonianze, lo spettacolo, la preghiera, l’incontro con il papa?
Tre giorni a Roma intensi, ricchi, carichi di emozioni, scoperte, riflessioni… a partire da sabato sera allo stadio: in più occasioni è stato detto ai ragazzi che sono loro il futuro, e sono stati invitati a non arrendersi ma a puntare in alto perché loro sono la speranza del mondo, perché è con loro che il mondo può cambiare.
La domenica mattina il clima di festa e di preghiera che si respirava a San Pietro per la santa messa con il papa donava al cuore la consapevolezza che è proprio la fede che unisce e fa vincere la paura… tantissimi i gruppi di ragazzi presenti, da tutta Italia ma anche dal mondo, tutti in attesa di vivere un momento forte di fede, tutti aspettando una parola di incoraggiamento dal papa. E così è stato!

Leggi tutto...

Stampa

Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni

vocazioni 2016Ricco di misericordia...ricchi di grazie. Questo è il titolo che Papa Francesco ha voluto affidare alla giornata mondiale di preghiera per le Vocazioni.

Nel suo messaggio il Papa ha sottolineato il nesso inscindibile tra la Chiesa e la nascita e la crescita di ogni vocazione. Ogni vocazione trova la sua origine nella comunità, cresce all'interno di essa ed è da essa sostenuta: in questo senso la Chiesa è madre di ogni vocazione.

Leggi tutto...

Stampa

Vorrei risorgere dalle mie ferite. Donne consacrate e abusi sessuali

vorrei risorgereE' questo il titolo del libro di Anna Deodato che vorremmo proporre alla vostra lettura e riflessione. Anna svolge il suo servizio al Centro di accompagnamento vocazionale di Milano. In questi anni, lavorando in rete con pisocologi e psichiatri, ha accompagnato donne consacrate vittime di abusi sessuali nel loro cammino di integrazione del trauma subito e verso la riconciliazione possibile dopo un dolore così profondo.
Condividiamo con voi la prefazione di Hans Zollner, gesuita, Presidente del Centre for Child Protection e Preside dell’Istituto di Psicologia della Pontificia Università Gregoriana, Membro della Pontificia Commissione per la Protezione dei Minori.

Leggi tutto...

Stampa

Laboratorio USMI nazionale: Dalla collaborazione pastorale all'affidamemnto di una parrocchia ad una comunità religiosa femminile

usmi logo
Lunedì 15 febbraio Maria Teresa Villa e Angela Puricelli hanno partecipato a Roma, nome delle Ausiliarie, al laboratorio dell'USMI nazionale dal titolo "L'affidamento di una parrocchia ad una comunità religiosa femminile", consapevoli che si tratta di un passaggio delicato e 'tutto in salita' che, partendo dalla collaborazione pastorale, ipotizza la possibilità di una guida di una parrocchia da parte di una comunità di religiose. Abbiamo chiesto loro qualche riflessione a margine.

La sede romana dell'Unione Superiore Maggiori d'Italia di via Zanardelli è austera e un po' retrò, eppure il laboratorio di lunedì 15 febbraio ha osato guardare avanti, oltre l'esistente, aprendo un confronto interessante con una trentina di consacrate impegnate nella cura pastorale.

Si è trattato di un ascolto concreto, sul campo. Due le testimonianze raccontate, diverse nel tempo e nello spazio: quella nella Diocesi di Nocera-Sarno è stato un servizio di 25 anni, voluto fortemente dal Vescovo e chiuso poi dal successore in quanto 'esperienza superata'; in Diocesi di Parma il calo di vocazioni sacerdotali ha portato ad una scelta analoga in tempi più recenti con una sperimentazione ancora in fieri di ristrutturazione del territorio. 

Tante le domande ancora aperte circa “l'affidamento di una parrocchia ad una comunità religiosa femminile”. Le piste di riflessioni dovranno confrontarsi con una chiara ecclesiologia, con l'interpretazione del Diritto canonico ed elaborare sapienti modalità celebrative.

Leggi tutto...

I cookies ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Continuando a navigare accetti l'utilizzo dei cookies.