Stampa

L'ECO DELLA GIOIA - Niente vale se non ho l'Amore

GMG S. GiulianoLeggi tutte le testimonianze su GMG: L'ECO DELLA GIOIA
1) Quando “andare di fretta” ti porta nella direzione della vita? Su quali aspetti della vita vorresti invece rallentare il passo e fermarti?
La mia vita è un costante “andare di fretta” perché ho sempre molte cose da fare e questo mi piace perché mi permette di mettere a disposizione le mie qualità in diversi ambiti. Mi dona la gioia del condividere di cui si è molto parlato durante la GMG. Allo stesso tempo però capisco che ci sono determinati aspetti della vita che richiedono maggiore attenzione e dunque sento la necessità di rallentare…. Uno tra questi è proprio il rapporto con Dio. Credo che serva prendersi del tempo apposito per coltivare questo rapporto e ciò non è compatibile con una vita frenetica. Dunque, la fede può anche diventare un momento di pausa e riflessione rispetto alla quotidianità.
 
2) Quali parole del Papa, durante la veglia, la Messa e gli altri momenti di Lisbona ti hanno "colpito e affondato"?
Le parole che mi hanno colpita, perché mi hanno fatto sentire accolta e compresa da tutto il popolo della Chiesa, sono queste: “Cari giovani, Dio vede tutto il bene che siete e conosce quello che ha seminato nei vostri cuori. Fatelo crescere, custoditelo con cura, perché così, quando arriverà qualche inevitabile momento di fatica, con il ricordo ravvivate la grazia di questi giorni". E ancora: "Tu sarai luce il giorno in cui farai le opere dell'Amore".
Durante la Via Crucis: “E tu nudo, così come sei, senza vergognarti di essere ciò che sei. Non vivevi per l'apparenza, ma per il Bene. Insegnami, Signore. Dammi la forza di essere diverso, di non vivere in funzione dell'immagine, ma nella fedeltà alla mia coscienza” e “fa' che io non scordi mai che niente di tutto questo vale se non ho l'Amore”.
 
3) Qual è il tesoro che hai trovato nella GMG e che vorresti condividere con altri giovani che non vi hanno partecipato?
Il tesoro che ho trovato nella GMG e che custodirò per sempre è proprio la gioia del condividere: condividere gioie e fatiche, condividere momenti insieme ad altre persone che come te si sono messe in cammino, condividere sguardi, condividere spazi, condividere emozioni.
Alessia, 19 anni
S. Giuliano Milanese

 

In cammino con la Chiesa

  

Percorsi

Attualità

Articoli recenti

Speciale Quarantesimo

LOGO 40 Ausiliarie Diocesane

Il logo

Programma del 40esimo

AUSILIARIE DIOCESANE: 40 anni di «GRAZIE»

L'Arcivescovo alle Ausiliarie: «Questo è il tempo della vostra missione»

Video: Ausiliarie diocesane: «Testimoni coraggiose della vita consacrata»

Programma del convegno: Il piacere spirituale di essere popolo

Un appuntamento atteso da quarant'anni: le Ausiliarie Diocesane in udienza da Papa Francesco

Area riservata

Chi è online

Abbiamo 30 visitatori e nessun utente online

I cookies ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Continuando a navigare accetti l'utilizzo dei cookies.