Stampa

4.Accanto alle famiglie: SEMPLICEMENTE IN MEZZO ALLE FAMIGLIE

4Non ho mai accompagnato le famiglie nei gruppi familiari in quanto tali, ma custodisco un’esperienza molto bella, nata a partire dal mio lavoro con i “piccoli” alla scuola dell’infanzia della Parrocchia Maria Assunta in Guanzate. Tra le tante famiglie incontrate, con alcune si è sviluppato un legame più stretto, un rapporto amicale di confronto e di crescita reciproca. Ho così conosciuto da vicino famiglie incarnate nel concreto della vita quotidiana, schiacciate dal lavoro, dall’accudimento dei figli e della casa, trasfigurate dalla fatica e dalla sofferenza, ma anche rigenerate dal riposo, dalla festa e dalla gioia e pure aperte all’impegno socio-politico.
La Parola di Dio è sempre stata la chiave per vivere in pienezza il nostro incontro: ci si trovava senza troppi programmi ad approfondire la Parola di Dio in preparazione alla S. Messa, oppure quella ascoltata la domenica precedente, sempre nella libertà delle possibilità delle famiglie coinvolte: famiglie tutte desiderose di crescere nel cammino della fede e aperte a lasciarsi continuamente convertire per essere davvero Chiesa domestica di Cristo, riunita nel Suo nome e inviata a servizio della Sua missione. Non avevamo un calendario scandito da date per gli incontri, ma ci si sentiva periodicamente e si organizzava una serata, spesso legata anche a momenti di festa ed era grande gioia quando si aggiungevano a sorpresa altre coppie, con lo stesso desiderio di condividere e comunicare nella fede
Questo percorso ha portato alcune famiglie a concretizzare anche il desiderio di trascorrere e vivere assieme più giorni, ed è così nata la condivisione della “vacanza” estiva, dove i momenti di preghiera, festa ed escursione erano organizzati dai partecipanti stessi, in un clima di grande fraternità. Si cercavano tempi di distensione e di sano divertimento, per questo con i bambini si organizzavano giochi e serate con e per i genitori… Niente di speciale, ma davvero un’occasione preziosa che ha aiutato tutti a fermarsi dal correre quotidiano e a ricaricarsi, per riprendere con lo slancio di uno Spirito rinnovato la routine quotidiana.
Alcune parole di Papa Francesco bene interpretano questa esperienza bellissima che porto nel cuore: “Davanti alle famiglie e in mezzo ad esse deve sempre nuovamente risuonare il primo annuncio, ciò che è più bello, più grande, più attraente e allo stesso tempo più necessario…”(Amoris Laetitia, cap 3)
Molte di queste famiglie con cui sono cresciuta anch’io nella mia vocazione alla vita consacrata, hanno poi intrapreso impegni pastorali diversi, consoni alle loro capacità e alle loro possibilità. Tutti, infatti, siamo educatori/educatrici ed è bello scoprire e vivere assieme il dono della gratuità e l’autenticità delle relazioni per essere davvero Chiesa in cammino.
Simonetta Fumagalli - Parrocchia Sacro Cuore Limbiate

Attualità

Percorsi

Articoli recenti

Speciale Quarantesimo

LOGO 40 Ausiliarie Diocesane

Il logo

Programma del 40esimo

AUSILIARIE DIOCESANE: 40 anni di «GRAZIE»

L'Arcivescovo alle Ausiliarie: «Questo è il tempo della vostra missione»

Video: Ausiliarie diocesane: «Testimoni coraggiose della vita consacrata»

Programma del convegno: Il piacere spirituale di essere popolo

Un appuntamento atteso da quarant'anni: le Ausiliarie Diocesane in udienza da Papa Francesco

Area riservata

Chi è online

Abbiamo 13 visitatori e nessun utente online

I cookies ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Continuando a navigare accetti l'utilizzo dei cookies.