Stampa

R-estate GIOVANI! - 7. INSEGNAMENTI

Un giovane domanda di essere ascoltato, perché gli interessa un confronto autorevole e sincero.

"L'ascolto è di gran lunga il dono più grande che devi chiedere a Dio. Dovrebbe abitare il credente fin dall'origine: prima di essere definito dalla fede, dalla preghiera o dalle opere, il credente è uno che si esercita nell'arte dell'ascolto. É il primo rapporto che lo lega a Dio. (...) E dinanzi al Dio che parla, la creatura umana è chiamata ad essere ascolto."(E.Bianchi, Lettera a un amico sulla vita spirituale)

La Parola di Dio richiede un esercizio di ascolto umile, aiuta a confrontarsi coi pensieri di Dio.
Colui che è capace di ascolto diventa grande!

Leggi tutto...

Stampa

R-estate GIOVANI! - 6. Il desiderio più profondo

Questo breve commento vorrebbe suscitare in te che stai leggendo il desiderio di riflettere su ciò che nella vita vale veramente e la decisione di custodirlo nel cuore e nella mente per dare un senso al tuo essere e al tuo fare quotidiano.

 

 

Leggi tutto...

Stampa

R-estate GIOVANI!- 5. Elogio dei giovani sprovveduti

Restate5È un giovane con addosso -chissà perché?!- soltanto un lenzuolo, l’unico ad avere il coraggio di rimanere al seguito di Gesù, subito dopo l’arresto.
L’evangelista Marco descrive il personaggio con pochi dettagli e ci provoca, in modo del tutto singolare, a scommettere ancora oggi sul bello e sul buono di quegli sprovveduti per definizione che sono i giovani!

Leggi tutto...

Stampa

R-estate GIOVANI!- 4. Mettono ali come aquile

Restate4Un giovane può forse aver bisogno di consolazione? «Hanno tutto!» Si dice oggi di loro, generalizzando necessità e attese. Nel pieno delle risorse, delle prospettive, dei progetti e dei sogni, sembra, al giudizio di molti, che non abbiano alcuna necessità.
Ma la Parola profetica non trascura i giovani. Vuole infondere energia ai loro passi:

Leggi tutto...

Stampa

R-estate GIOVANI! - 3. Grandi sogni

restate3La lettera del “discepolo amato” pervade di speranza il cuore di chi la ascolta. Ci domanda di essere attenti ai doni di Dio seminati nel mondo, nella storia, nella vita in cui abitiamo. Possiamo cogliere l’essere interpellati personalmente e non dire: “sono giovane” (Ger 1,7) per sottrarsi ad una vocazione che ci coinvolge individualmente. Ascoltiamo il brano: 1 Gv 2,12-14

Leggi tutto...

Sottocategorie

  • La Bibbia delle donne
    Nel contenitore pomeridiano di TV2000 è stato di recente inserita nello spazio religioso del mercoledì (14.35-15.00) una rubrica intitolata: «La Bibbia delle donne». Si sarebbe anche potuta intitolare «Le donne della Bibbia» ha detto la conduttrice durante la prima puntata. In ogni puntata, infatti, viene presentata una figura femminile, attingendo tanto dall'Antico quanto dal Nuovo Testamento. Alla lettura di alcuni testi affidata alla voce di un'attrice, viene alternato il commento di una biblista o di una teologa, per un dialogo serrato, di voci tutte femminili, attorno ad una Parola che sprigiona la sua ricchezza.
I cookies ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Continuando a navigare accetti l'utilizzo dei cookies.