Stampa

LA SITUAZIONE È OCCASIONE / 4: IL SEGNO DELLA VITA CONSACRATA

Data pubblicazione
Visite: 316
4.IL SEGNO DELLA VITA CONSACRATA“ L’Avvento è tempo di grazia … per orientare tutta la vita nella direzione della speranza cristiana.”
Così dice il nostro Arcivescovo all’inizio della sua lettera per il tempo dell’Avvento.
Aiutare ogni fratello e ogni sorella a riscoprire la speranza come orizzonte della nostra vita.
Noi donne e uomini amati e salvati dal nostro Dio sappiamo che la fine di questa vita non è la morte, ma l’incontro con Lui e questo è un tempo propizio per ricordarcelo.
In un'epoca come la nostra, dove tutto è appiattito sul qui e ora, sull’istante da spremere e godere fin che si può, sulla ricerca della felicità ad ogni costo non pensando al domani, la presenza di donne e uomini consacrati ci richiama ad un oltre, ad una speranza che si fonda su altro, su un Altro.
La speranza è la risposta alla promessa di un Dio Amore che ha donato tutto, ha rinunciato a tutto e si è fatto uomo perché i suoi figli “avessero la vita e l’avessero in abbondanza” (Gv 101,10).
Una vita bella, buona e felice come la sua.
La speranza che ci offre non è fondata sulle cose, sull’avere, su ciò che possiamo organizzare e controllare noi, ma sulla Parola che viene da Dio e chiama alla vita eterna.
A noi persone consacrate è chiesto di mostrare con una vita felice, piena e umanamente ricca che questa speranza è vera. Siamo chiamati con la nostra vita “diversa”, che non cade nell’angoscia e nella frenesia pensando al futuro, a dire che questa speranza si realizzerà.
Approfittiamo di questo nuovo Tempo di Avvento per re-imparare e insegnare la preghiera,
quella preghiera che ci rende discepoli, fratelli e figli amati.
Una preghiera che è lode e supplica, intercessione e richiesta, adorazione e affidamento, sull’esempio di Maria donna della speranza sino alla fine, della certezza incrollabile nell’amore di Dio, della fedeltà coraggiosa ogni giorno.
In questo tempo di attesa irradiamo gioia, gioia perché Gesù viene, è vicino, sta venendo.
Sonia Mondonico
Ausiliaria Diocesana a Seveso
I cookies ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Continuando a navigare accetti l'utilizzo dei cookies.